33° trofeo Antonietto Rancilio

33° trofeo Antonietto Rancilio

Poche ore ci dividono dal via del 33° Trofeo Antonietto Rancilio e ormai è definita al 100% la lista degli Atleti iscritti e che prenderanno parte a questa spettacolare manifestazione.

Svetta tra tutti il neo-Campione Italiano U23 Simone Consonni (team Colpack), che ha scelto di tornare al trofeo Rancilio dopo il 3° posto del 2014, per inaugurare la maglia tricolore conquistata proprio lo scorso week end.

Consonni, che ha al suo attivo anche la medaglia d’argento ai mondiali strada 2015 e 6 vittorie nel 2016, ha prevalso con una impetuosa volata ed è quindi logico pensare che sarà certamente uno dei protagonisti sul viale d’arrivo di domani sera, certamente ben protetto e supportato da compagni del calibro di Riccardo Minali, Francesco Lamon, Oliviero Troia e Seid Lizde che, assieme, contano altre 11 vittorie nel 2016.

Certamente non starà a guardare la corazzata Zalf-Desiree-Fior, che gioca alla prima partecipazione a Parabiago il terzetto Marco Maronese, Michael Bresciani, Marco Gaggia (rispettivamente 5 -4- 1 vittoria quest’anno), con la serissima intenzione di portare in casa Fior il trofeo Rancilio.

Affezionata presenza invece, il team Palazzago di Ezio Tironi, che porta un giovane di ottime speranze e che risponde al nome di Alessio Brugna, figlio di quel Walter Brugna che fu 2° alla primissima edizione del trofeo Rancilio nel 1984.

Altra presenza assidua la Viris-Maserati-Sisal, che il trofeo Rancilio lo ha vinto nel 2014 con Jakub Mareczcko, e che schiera la coppia Imerio e Damiano Cima (3 vittorie in totale).

In casa Beltrami-Argon troviamo Manuel Cazzaro, espertissimo pistard e presenza fissa nelle 6 giorni invernali di tutto il mondo farà idealmente coppia col compagno Rino Gasparrini, specialista dlle gare corte ma velocissime.

Sul fronte straniero, troviamo la presenza della Dimension Data, team SudAfricano Continental di supporto al più famoso team prof, che schiera Stefan De bod, Campione Sud Africano in carica, e che inaugura a Parabiago una serie di gare europee in preparazione dei Giochi Olimpici di Rio.

Non può mancare uno sguardo agli “enfant-du–pay” tra cui spiccano Manuel Todaro (team Vigili del Fuoco) specialista del ciclocross ma che non disdegna certo l’attività su strada e pista, Giacomo Garavaglia (Named) e Matteo Moschetti (Viris) che nelle categorie inferiori hanno militato nella Busto Garolfo di Marino Fusarpoli.

Parabiaghese doc è l’immancabile Omar Saronni con i compagni del team Pregnana di Dino Turrini, presente a tutte le 33 edizioni del trofeo Rancilio.

Ci si attende quindi un grande show che metterà alla prova anche la macchina organizzativa del GS Rancilio, che però non è certamente nuovo all’idea di sport-spettacolo e che ha predisposto tutto nel migliore dei modi.

Questo il programma:

-ore 17,00 ritrovo presso il Museo “Officina Rancilio 1926” via Galeazzi Parabiago

-ore 19,30 partenza ufficiale da piazza Maggiolini

-ore 22,00 circa arrivo previsto, sempre in piazza Maggiolini

-circuito di km 4,300 da ripetere 26 volte, totale 112 km

 

 

0 Comments

Leave Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzo dei cookies su questo sito Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza utente e la navigazione. Maggiori informazioni qui

Chiudi